#6 Estensione acquedotto e ampliamento fotovoltaico, 2021

L’acquedotto di Tumikia nell’Agosto 2019 è stato potenziato nel pompaggio ed esteso ai villaggi di Sakambanza, Kimbandangingi e Mabanfu. Si è pertanto raddoppiata la potenza di pompaggio e triplicata la potenza dell’impianto fotovoltaico. Contemporaneamente, la metà degli 88 pannelli fotovoltaici sostituiti sono stati installati alla Missione alimentando gli impianti esistenti della Missione.

In particolare le 2 pompe esistenti (2 pompe Grundfos CR 10-18 da 7,5 kW/cad) sono state sostituite da 2 pompe di maggior potenza (2 pompe Grundfos CR 15-17 da 15 kW/cad). Ogni pompa   stata alimentata da un campo fotovoltaico da circa 33 kW mediante la posa di circa 280 nuovi pannelli fotovoltaici che hanno sostituito i precedenti 88 pannelli da circa 22 kW.

La disponibilità idrica del pompaggio e della sorgente (40 m3/h) consente di servire ulteriori abitanti pertanto si è progettata l’estensione della rete a i villaggi di Mbelo, Kingoma e Mikwati.
Si è inoltre progettato il potenziamento del fotovoltaico alla Missione sino all’utilizzo di tutti gli 88 pannelli disponibili.
I progetti sono stati realizzati tra l’inverno 2019 e la primavera 2020 con l’obbiettivo di effettuare i lavori ad agosto 2020.
Il Covid ha comportato la traslazione ad agosto 2021 dei lavori.

Di seguito si riporta la cronaca del periodo da settembre 2019 al settembre 2021.

Settembre 2019 – Agosto 2021

11/2019

Suor Adele è tornata a Tumikia a metà ottobre.
La Missione ha comprato delle batterie a Kinsasha che consentiranno maggior autonomia notturna.
L’impianto fotovoltaico alla Missione sta funzionando con 36 pannelli pari a 9 kW.

16/11/2019

Suor Giuliana al telefono:
– Acquedotto ok; non fanno funzionare una delle 2 pompe perché altrimenti si attiva il troppo pieno;
– Alla Missione la sera è necessario accendere ancora il generatore per le Scuole e l’Ospedale; a giorni installeranno le nuove batterie.

26/12/2019

Suor Adele al telefono:

– Ok acqua e funzionamento giornaliero lavatrice e frigo;
– Le nuove batterie sono ancora insufficienti per la notte.
A seguito della situazione Covid quest’anno non ci potremo muovere.

28/2/2020

Abbiamo chiesto un incontro ad Uniacque per chiedere un aiuto in materiali per il progetto di ampliamento dell’acquedotto; ci garantiscono di aiutarci con tubazioni e altro materiale idraulico.
Il progetto è pronto.

2/6/2020

Chiamata al telefono di sr Adele in lacrime:
– un altro fulmine ha reso inutilizzabili tutti gli inverter;
– a Tumikia si trovano nella stessa situazione di prima di agosto 2019.

10/2020

L’Istituto approva una spesa straordinaria per sostituire 2 inverter.
Pertanto, dopo poco più di 1 anno, è stato necessario sostituire tutti gli inverter installati nell’agosto 2019.
I materiali forniti da Uniacque sono stati consegnati.
L’elettricista Raineri nel frattempo ha coinvolto l’ing. Galeazzo Mazza; è un progettista elettrico e ci fornirà un progetto per il potenziamento del fotovoltaico alla Missione e per la protezione dai fulmini.

Vacanze natalizie 2020

I progetti sono pronti:
– tubazioni e saracinesche per l’ampliamento ai villaggi di Mbelo, Kingoma e Mikwati sono disponibili;
– si prevede un nuovo fotovoltaico all’ospedale da circa 5 kW con inverter e batterie al litio;
– si prevede la posa di ulteriori pannelli per 5 kW al campo fotovoltaico alla Missione con inverter e batterie al litio destinati ad alimentare Asilo, Anziani, Scuole e casa volontari.

18/2/2021

Suor Adele ci informa che la missione ha assunto un nuovo medico-chirurgo che affianca suor Germaine.
La sala operatoria dedicata a Pierino Epis, fratello di suor Giuliana morto nel 2019, viene ora usata qualche giorno alla settimana.
L’ospedale è stato ingrandito utilizzando i locali a ovest (locali ex denutriti e magazzini) e il nuovo medico alloggia con la famiglia negli edifici che prima erano usati dalle postulanti).

22/2/2021

L’Ambasciatore d’Italia in Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio è stato ucciso in un agguato dalle parti di Goma a circa 1500 km di distanza da Tumikia.
Visitava spesso la Missione di Kingasani e, al nostro ritorno dai lavori a Tumikia dell’agosto 2019, aveva voluto incontrarci pertanto, il 24/8/2019, ultimo giorno per noi in Congo, abbiamo pranzato insieme anche con la sua famiglia e i Carabinieri della scorta.
Lo ricordiamo con stima e affetto.

03/2021

Il progetto è stato ultimato; è stato definito il computo dettagliato dei materiali occorrenti.
Ci prefiggiamo di tornare a Tumikia ad agosto 2021.
L’elettricista Giuseppe Raineri ha aiutato l’ing. Galeazzo Mazza nella stesura del progetto, ha raccolto del materiale e verrà a lavorare a Tumikia.
UNIACQUE ha donato le tubazioni, i manicotti, le saracinesche, una saldatrice e un gruppo elettrogeno da 5 kW.
ITALIAN CABLE ha offerto i cavi elettrici. 
Le imprese EDIL 22, PARIS SILVIO E DANILO hanno offerto cavidotti e recinzioni.
La ditta S&M di Luigi Bragalli ha offerto apparecchiature idrauliche e pompe da utilizzare per il sollevamento da cisterne dell’acqua piovana.
Con le donazioni acquistiamo un nuovo inverter per le pompe (nel frattempo ci hanno infatti comunicato che l’inverter installato nel 2014 ha problemi) e apparecchiature ancora mancanti ed i viaggi dei container.

13/5/2021

Carico del container presso la sede della Capoferri Serramenti di Telgate che partirà per Genova la sera.
Ha seguito il carico il nostro Attilio che stavolta non verrà per impegni familiari.
Doveva inizialmente essere caricato il 6/5 e partire con la nave da Genova il 10/5.

Sul container ci sono:
– circa 6 km di tubazioni in polietilene per l’ampliamento della rete di Tumikia, regalate da Uniacque, insieme a saracinesche, saldatrice e gruppo elettrogeno
– nuovo inverter per pompa acquedotto
– 2 inverter da 5 kW ciascuno accoppiato a X batterie al Litio per xxx kWh per l’ampliamento del fotovoltaico alle Scuole ed all’Ospedale;
– Quadri, cavi, lampade, cassette di derivazione, interruttori per i nuovi impianti fotovoltaici e per il rinnovamento dell’impianto elettrico dell’ospedale;
– scaricatori, puntazze, cavi per realizzare gli impianti di terra;
– strutture in acciaio per la posa dei pannelli fotovoltaici alla missione;
– recinzione per il nuovo fotovoltaico
– 16 fontane con rubinetti e valvole di sezionamento;
– 100 pompe e sistemi di controllo per sollevamento di acqua da cisterne accumulo pioggia da distribuire alle varie Missioni;
– 2 lavatrici
– 3 frigoriferi
– 1 bancale di pasta
– scatole con vettovaglie (olio, passata di pomodoro, tonno, biscotti, torte etc.)
– 1 motopompa per la Missione di Losanga
– Tosaerba, motosega
– Scatole con indumenti e scarpe
– Lampade fotovoltaiche

28/5/2021

Partenza effettiva del container da Genova.
Abbiamo organizzato di partire il 14/8 e tornare il 4/9.
Saremo in 9; 3 torneranno una settimana prima.

14/8/2021

Al mattino impieghiamo 3 h a caricare i risultati dei test Covid sul sito della compagnia aerea per aver il pass per sostare ad Addis Abeba.
Alle 15:30 partiamo da Telgate per Malpensa.
1 furgone guidato da Attilio che poi ritornerà indietro con: Sergio, Riccardo, Giuseppe idraulico, Mario, Fabrizio, Roberto.
Il furgone di Giuseppe elettricista con il figlio e Paolo; il furgone rimarrà a Malpensa per 2 settimane quando è previsto il ritorno di questi 3 e Roberto.
Oltre alle normali 2 valige da 23 kg ciascuno portiamo con noi altre 5 valige da 32 kg ciascuna per far posto a lampade fotovoltaiche e ferramenta.
Portiamo con noi anche degli attrezzi per interventi chirurgici chiesti dal nuovo medico e con una macchina per ecografie.
Viaggiamo con Ethiopian Airlines; faremo scalo a Fiumicino e cambieremo ad Addis Abeba.
Si parte alle 20:30.
Malpensa è deserta.
Sino a Fiumicino siamo in poche decine di persone.
A Fiumicino diventiamo circa 150; l’areo ne porta 360 pertanto viaggiamo comodi.
L’aereoporto di Addis Abeba è pieno di persone.
L’aereo per Kinshasa è stipato.
Arriviamo a Kinshasa; abbiamo il test Covid prenotato e pagato; ci chiedono comunque la compilazione manuale di un modulo; la prenotazione ci facilita; facciamo il test Covid in fretta in una baracca con 6 postazioni e altrettante infermiere; il tampone nasofaringeo non va a fondo come in Italia.
Tutte le valige sono arrivate.
Ad attenderci Papà Ignace che ci aiuta ai controlli e, fuori dall’aereporto, suor Claudia con Kanu.
Alle 16 siamo a Kingasani.
Le suore ci hanno preparato da mangiare.
Un breve giro per la Missione ed alle 21 tutti a dormire.
Suor Claudia ci ha preparato 3 pastiglie ciascuno di FANSIDAN che è la nostra precauzione per la malaria.
Domattina partiremo per Tumikia.

16/8/2021 Lunedì

Viaggio a Tumikia

Partiamo alle 6:30
Papà Edì guida il pulmino; a fianco suor Jean e Sergio; dietro gli altri 8 e gli zaini.
Una jeep con papà XXXX e suor Renelda con tutte le valige.
Le suore hanno preparato fotocopie dei passaporti.
Sulla strada ci fermiamo al km 229 nei pressi di Pont Lonzo; a fianco è in manutenzione il camion delle Suore.

Veniamo fermati 5 volte per controllo passaporti; in 3 casi accettano le fotocopie senza far problemi; in 2 casi ci chiedono soldi; suor Jean si arrabbia, alza la voce e la situazione si risolve.
Ci fermiamo per un panino a Pont Konzi al km 306.
La strada è peggiorata specialmente dopo Kenge; vi sono molte buche importanti che ci costringono a fermarci ed a deviare. E’ attivo un cantiere di manutenzione e ce ne vorrebbero almeno una decina.
A Moluma dobbiamo lasciare il pulmino perché non in grado di percorrere la pista.
Vi incontriamo Roger; ha circa 25 anni, ha lavorato con noi nel 2014 e ci chiede di poterlo fare nuovamente.
Alle 15:30 arriviamo alla Missione di Tumikia.
L’accoglienza è calorosa.
Ci hanno preparato il pranzo ed alle 16:00 siamo costretti a mangiare.
L’elettricista Giuseppe RAI e Paolo iniziano subito a lavorare sui quadri: funziona 1 solo inverter e le batterie sono praticamente vuote.
Mario comincia in cucina.
Fabrizio, Paolo, Sergio, Giuseppe e Riccardo nell’alloggio mvolontari.
Rai e il figlio+Mario e Roberto in 3 camere degli Anziani.
Fabrizio e Giuseppe vanno a vedere dove partire con la tubazione per Mbelo.
I tubi sono accumulati nel cortile degli anziani e gli altri materiali nei portici e nelle stanze inutilizzate degli anziani.

Rai attiva il generatore piccolo per la sera.
E’ stato nuvoloso tutto il giorno.
Vengono a salutarci papà Passì, Menez, papà Lambert, papà Jean Pierre etc.
Per cena Mario prepara una pasta all’amatriciana e qualche affettato.
Le suore sono: sr Charlotte, sr Adele, sr Therese, sr Anne, Sr Anne Marie, sr Suzanne, sr XXXX, sr Rita.

17/8/2021 Martedì

C’è il sole.
Fabrizio Sergio e sr Charlotte si recano a Mbelo per tracciare sul terreno con picchetti lo scavo. Si verificano le lunghezze dei tracciati. Al ritorno a mezzogiorno sale con noi una maestra elementare a Mikwati; per tornare a Tumikia avrebbe impiegato 2 h.
Giuseppe organizza i materiali e la raspatura dei tubi, prova le accoppiate saldatrice e generatore.

Decisa la prima parte del tracciato da Tumikia e dove derivare dalla rete esistente.
Rai è aiutato da Paolo, da un professore di elettrotecnica dell’Istituto tecnico (Eritienne) e da 2 suoi allievi (Dieu e Gijon, ultimogenito di papà Passì) oltre che da Abdou.
Federico inizia con Rai e poi passerà ad aiutare Giuseppe.
Riccardo e Roberto tracciano muri e basamenti dell’ampliamento del fotovoltaico alla Missione; il pomeriggio iniziano i getti.

Il pomeriggio c’è stato un po’ di nuvolo.
Si sono pompati 90 m3 di acqua.
La sera dobbiamo ancora accendere il genratore
La sera giungono i capivillaggio di Kimputo e Kinzuko e ci chiedono di tenerli presente per eventuali ampliamenti dell’acquedotto.
La sera carichiamo le valige vuote sulla jeep che domattina riporterà sr Jean a Kinshasa.

18/8/2021 Mercoledì

Sr Jean parte alle 5:40. 
A colazione a Riccardo si rompe il termos in mano; è in plastica con una pellicola di vetro molto sottile che va in mille pezzi.
Alle 6:00 le suore sono a Messa nella Chiesa principale.
Alle 7.00 Sr Charlotte organizza le maestranze.

Fabrizio e sr Charlotte con papà Passì scendono agli stagni del Mikia per individuare il tracciato. Ci si accorda con i proprietari Willy e Anatole.
Gli uomini, i bambini e le mamme trasportano i tubi sul tracciato; Giuseppe e Federico viaggiano spediti con le saldature a fine giornata saranno circa 1000 m; un gruppo guidato da Menez prepara i manicotti; un gruppo trasporta il generatore e Giuseppe e F procedono alle saldature.
Riccardo e Roberto con una squadra di 17 persone, guidata da papà Bertin, già fido di Riccardo nel 2019, han finito i getti e domani monteranno le strutture dei pannelli.
Gli elettricisti hanno installato il nuovo impianto che servirà Anziani, Asilo e Scuole oltre che la casa dei volontari. Gli uomini che scavano sono a Mbelo; le suore portano 100 pasti e gli uomini sono 140. 

Dal versante di Tumikia guardando verso Mbelo
Rai con Abdou, Dieu, Eritien all’impianto Casa Anziani

La giornata è stata soleggiata: pompati 99 m3.
Paolo ha installato le prime lampade fotovoltaiche; per la prima volta a Tumikia l’Asilo è illuminato tutta la notte. Le batterie del nuovo impianto sono cariche; la sera c’è corrente agli Anziani, Asilo e Scuole; alla Missione bisogna ancora accendere il generatore.
Mario la sera ha preparato un apprezzato minestrone. 

19/8/2021 Giovedì

Ancora una bella giornata.
Il tracciato sino a Mbelo è deciso e oltre 100 uomini stanno scavando.

Dal versante di Tumikia guardando verso Mbelo (a dx papà Passì)
Giuseppe sta saldando in prossimità degli stagni

Giuseppe è in prossimità degli stagni.
Riccardo e Roberto han finito la recinzione e dal pomeriggio inizieranno gli scavi per il fotovoltaico dell’Ospedale; si tagliano 5 palme.
Gli elettricisti lavorano al fotovoltaico alla Missione.

Ampliamento fotovoltaico alla Missione
Riccardo al nuovo fotovoltaico dell’Ospedale

A mezzogiorno Mario prepara una deliziosa pasta ai 4 formaggi; apprezziamo molto i pompelmi con lo zucchero e uno jogurt preparato col latte in polvere perché la giornata è molto calda.
A sera vengono pompati 121 m3.
Un’altra delegazione di capivillaggio chiede di essere in lista. Anzi che malafu, miele e banane ci portano in omaggio una capra.

20/8/2021 Venerdì

Ora che gli uomini stanno scavando, i tubi vengono trasportati dalle mamme e dai bambini. Giuseppe e Federico stanno attraversando gli stagni.

Fabrizio e Rai con Abdou e gli elettricisti scendono al pompaggio a cambiare l’inverter; è da agosto2019 che non vedevamo il pompaggio.

L’inverter nuovo non attiva la pompa; un po’ di prove e si scopre che 4 delle 7 stringhe che alimentano la pompa sono interrotte; l’ipotesi più realistica è che siano state rosicchiate dai topi.
Le 8 stringhe che alimentano la pompa in funzione sono a posto.
A mezzogiorno Mario prepara risotto allo champagne e asparagi.
Giuseppe e Federico sono a mezza costa di Mbelo.
Gli elettricisti scendono a ripristinare il fotovoltaico al pompaggio.
Sollevati 125 m3. Alle 17:00 nel bacino ve ne sono 105.
La giornata è stata bella; non è bastato a ricaricare le batterie della Missione; è qui che vi è il maggior utilizzo pertanto si decide di destinare le nuove batterie al litio qui invece che all’ospedale.
Paolo ha installato ormai una ventina di lampade fotovoltaiche; all’Ospedale la sera tutto è illuminato.
Riccardo e Roberto hanno finito la recinzione del fotovoltaico all’Ospedale; domani potranno essere attivati i pannelli. Un’altra delegazione di capivillaggio viene a mettersi in lista per eventuali ampliamenti dell’acquedotto.
Mario a cena prepara fusilli con sugo di olive, capperi e tonno; le suore ci regalano una notevole macedonia di banane, apapaia e ananas.
Sr Adele ormai si è abituata a mangiare quel che prepara Mario pur lamentando l’assenza dei secondi, unico piatto, a suo dire, che ci sazierebbe.

21/8/2021 Sabato

Sergio e fabrizio fanno il punto dei materiali; mancano delle prese e delle valvole; si decide di far venire una cassa dall’Italia; mandiamo la lista a Paolo che lunedì 23 provvederà ad esaudire.
La giornata non è molto soleggiata pertanto non scenderemo al pompaggio.
Gli elettricisti lavorano all’ospedale ed alle Scuole.
Gli idraulici sono a Mbelo.
Gli edili sono alla costruzione delle fontane nei villaggi.
Paolo sta montando le lampade fotovoltaiche alle Scuole.
La sera sono pompati 45 m3.

Paolo sta montando una lampada all’Ospedale
Rai e Mario al fotovoltaico pompaggio
22/8/2021 Domenica

La giornata è buona
Gli elettricisti sono al pompaggio.
Stipendio statale di Eritien come professore di Elettrotecnica all’Istituto Tecnico di Tumikia: 375 $ all’anno.
Il fotovoltaico è sistemato e la pompa funziona.
La cattiva notizia è che funziona al 25% dello standard; la svuotiamo e la ripuliamo con acqua corrente ma non basta. Proviamo ad alimentarla con l’altra linea: non migliora.
Pensiamo che il funzionamento continuata a bassa potenza l’abbia inibita e rovinata.
Anche il nuovo inverter non funziona correttamente.

Rai con Abdou ed Eritienne
Giuseppe al “T” di Mbelo

Gli idraulici sono a Mikwati.
A sera pompati 105 m3.
Altri capivillaggio vengono a chiedere di essere considerati per eventuali ampliamenti dell’acquedotto.

23/8/2021 Lunedì

Altra mattina di prove al pompaggio: nulla di fatto.
Si decide di riportare in Italia il nuovo inverter.
Si ricollega il vecchio inverter per lasciare comunque in funzione la pompa peggiorata: non funziona. Riccardo e Roberto lavorano alla costruzione delle fontane nei villaggi di Mbelo e Mikwati.
Hanno a disposizione papà Faustin con la jeep per portare sul posto l’acqua per i getti e ghiaia e sabbia. L’acqua la prendono alle saracinesche di Mbelo dove Giuseppe ha predisposto una canna.
Una bella giornata; a sera pompati 113,5 m3
Sono attivi tutti gli impianti elettrici:
– 18 pannelli alimentano l’impianto elettrico che serve l’Asilo, le Scuole, gli anziani e la casa dei volontari con 1 inverter e 1 batteria al litio;
– 18 pannelli alimentano l’impianto elettrico che serve l’Ospedale con 1 inverter e il pacco batterie all’acido;
– 12+15 pannelli alimentano l’impianto elettrico alla Missione con 2 inverter, 3 batterie al litio e 4 batterie ???
La Missione è ravvivata dall’attività alle Scuole; oggi iniziano gli esami di maturità di vari Istituti scolastici. Centinaia di studenti con la divisa bianca; gli esaminatori vengono ospitati in alcune stanze alla Casa degli Anziani.

24/8/2021 Martedì

Alle 3.50 c’è un forte temporale con tuoni e fulmini fino alle 5:00. Al mattino riscontriamo danni agli impianti elettrici della Missione:
– non funziona il nuovo inverter dell’impianto Asilo-Anziani-Scuole
– non funziona 1 inverter alla Missione
– le apparecchiature mostrano segni di bruciature.

All’Ospedale tutto è normale.
Morale a terra: domani Rai, paolo, federico e Roberto devono partire e l’impianto è rovinato.
La pioggia continua sino alle 10:00.
Edili ed idraulici decidono di proseguire senza intervallo a mezzogiorno.
Gli elettrici riparano il possibile e fanno la conta dei danni: per rimettere in funzione come prima gli impianti occorrono 2 nuovi inverter.
Abdou chiama un negozio alla capitale e lo ordina.
Per scongiurare nuovi danni in caso di fulmini si costruiscono 3 dispersori a terra miscelando la terra con il sale: 1 per l’impianto all’Ospedale, 1 per l’impianto Scuole/Asilo/Anziani, 1 per l’impianto Missione.
Gli elettrici effettuano una perlustrazione delle linee di terra alla ricerca di anomalie; si rinviene l’anomalia di un collegamento dell’impianto di terra all’impianto parafulmine; è probabile che questo sia stato il fattore determinante dei danni.

Dispersore alla Missione
Campo fotovoltaico e dispersore all’Ospedale

A mezzogiorno non pranziamo tutti insieme in quanto gli edili e gli idraulici sono a Mikwati. Si concorda di:
– comprare 2 inverter alla capitale;
– gli elettrici li valuteranno prima di ripartire per l’Italia e sabato 28 potranno essere a Tumikia con la corriera di linea;
– Abdou e Eritien li monteranno;
– tutte le sere o con temporali in arrivo si sezioneranno le linee dai pannelli agli inverter.
Rai spiega ad Abdou ed Eritien le attività da fare quando arriveranno i 2 nuovi inverter e le specifiche per i sezionamenti.
A cena Mario ci prepara una amatriciana; Rai per sollevare il morale taglia una torta al cioccolato.
Rai, paolo, federico e Roberto preparano le valige.
E’ stato un giorno completamente nuvoloso: non si è pompato nulla.

25/8/2021 Mercoledì

Alle 6:15 partono Rai, paolo, federico e Roberto. Li accompagna sr Therese.
C’è nebbia.
Idraulici ed edili partono alle 6:30 per Mikwati.
Dalle 7:30 non c’è più acqua in rete.
Alle 8:00 si presentano 3 capivillaggio della zona a sud di Moluma (siamo a 20 km di distanza da Tumikia).
Il sole comincia a farsi vivo ed alle 9:00 si scende ad accendere le pompe; c’è l’intero impianto da riempire oltre al serbatoio.
La giornata si è fatta serena.
Gli idraulici sono quasi a Mikwati.
Si verificano le lunghezze dei tubi rimasti.

Sergio a Mikwati
Alle 14 il serbatoio è circa metà

Alle 15 Rai, paolo, federico e Roberto sono arrivati a Kinshasa. La giornata è stata bella e si sono pompati 122 m3.

26/8/2021 Giovedì

Anche se la giornata di ieri è stata bella non è stata sufficiente a ricaricare le batterie al litio della Missione che sono rimaste senza energia elettrica la notte.
Anche oggi è sereno.
Si perlustra il tracciato delle tubazioni posate e si individuano le finiture ai rinterri e i picchetti di segnalazione.
Il pacco dall’Italia con gli ultimi materiali è a Libreville.
Il pomeriggio Rai ha potuto vedere gli inverter alla capitale e ha dato il placet; domattina partiranno con la corriera delle 7:00.
Vengono a trovarci insegnanti dell’Istituto tecnico; ci chiedono libri scolastici.
Gli elettrici preparano per il montaggio degli inverter.
La giornata è stata bella e si sono pompati 117 m3

Menez monta i manicotti
Trasporto attrezzature per le fontane a Mikwati Fontana a Mikwati – col cappello rosso lo Chef
27/8/2021 Venerdì

Bella giornata.
Riccardo ha finito con le fontane e aiuta Giuseppe a ultimare la posa dei tubi.
Al mattino Abdou e gli elettrici preparano per i collegamenti dei nuovi inverter; questi arrivano alle 15:00 e a sera sono montati.
Vengono pompati 137 m3.
Alle 14:30 Riccardo e Giuseppe passano dal bacino per recarsi a Kingoma: il bacino è in troppo pieno.
La cassa con gli ultimi pezzi dovrebbe arrivare lunedì.

Partenza materiali per Mikwati
Inverter e batterie Missione in attesa del nuovo dalla capitale
Abdou ha montato il nuovo inverter
Abdou monta il nuovo inverter agli Anziani

Visto l’andamento dei lavori, Sergio e Fabrizio con sr Charlotte si recheranno domani a Kikoti e Losanga per l’attività lì prevista di sopralluogo alle sorgenti.

28/8/2021 Sabato

Alle 6:15 papà Faustin porta Sergio e Fabrizio con sr Charlotte a Kikoti.
Sollevati 83 m3.

29/8/2021 Domenica

Giuseppe e Riccardo si sono recati ai villaggi di Kimandangingi, Mabanfu e Sakambanza, dove nel 2019 è stato esteso l’acquedotto ed hanno individuato degli interventi di manutenzione necessari alle fontane.
Hanno notato degrado alle fontane (gomme rotte, rubinetti rotti….); ci si convince che è necessario creare le  condizioni perché via sia una più frequente manutenzione oltre che richiedere più cura da parte di tutti.
Sergio ne parla a sr Charlotte e si stabilisce di assumere un aiutante per Abdou; sr Charlotte consiglia Jacques, ragazzo di circa 25 anni con conoscenze di meccanica.
Sollevati 104 m3 

30/8/2021 Lunedì

Giornata serena
Gli impianti elettrici stanno funzionando correttamente; le batterie sono sufficienti per la notte. Alle 10 ci riuniamo con Sr Charlotte, Abdou e Jacques:
– Jacques verrà assunto dalla Missione per aiutare Abdou;
– In particolare seguirà la manutenzione delle fontane (pulizia, cambio rubinetti, sostituzione gomme…) e dei picchetti segnalatori;
– Si programma la demolizione delle casette che chiudono le fontane di Tumikia
– Tutte le fontane verranno delimitate con una recinzione ed una porta lucchettata con canne di bambù;
– All’incirca ogni mese ci invieranno una foto dei pompaggio giornalieri
– Invieremo al più presto una nuova pompa e l’inverter riparato e l’installazione verrà effettuata da loro con papà Alì, elettricista alla Missione di Kingasani
– Installeranno le pompe per l’utilizzo delle cisterne di recupero acqua piovana.
Il pomeriggio, Giuseppe e Riccardo mostrano il montaggio di una pompa per le cisterne.

Sollevati 138 m3
Il bacino è andato in troppo pieno.
Alle 22.00 arriva la jeep da Kinshasa con sr Adolphine e la cassa con gli ultimi pezzi.

31/8/2021 Martedì

Alle 7 Riccardo e Giuseppe con la squadra degli idraulici partono per realizzare gli ultimi lavori di collegamento delle fontane con i nuovi pezzi arrivati dall’Italia.
E’ nuvoloso.
Alle 8:00 arrivano alla missione gli uomini che hanno lavorato per ricevere il pagamento.
Sergio, con la traduzione di sr Charlotte, parla loro di come abbiam trovato le fontane e della necessità che tutti se ne prendano più cura per garantire una migliore situazione igienica; dice loro che è stata assunto Jacques come aiutante di Abdou che curerà in particolare le fontane e che dovranno aiutarlo in questo.
Uno ad uno si presentano davanti a sr Charlotte e il tutto dura qualche ora.

Prima di mezzogiorno arriva un’ultima delegazione di capivillaggio per prenotarsi.
Il pomeriggio Riccardo e Giuseppe hanno ultimato i collegamenti e ci rechiamo ad aprire tutte le fontane.
Iniziamo da Kingoma che è posto ai livelli più elevati. Le tubazioni sono state lavate in precedenza e tutto funziona regolarmente.

Apriamo la saracinesca verso Mikwati e ci rechiamo alle ultime fontane, dove apriamo lo scarico finale per la pulizia della tubazione. Il tubo sfiata polvere e aria ma dopo circa 20’ smette. E’ possibile che della sporcizia abbia otturato la tubazione. Si ritorna indietro e si aprono le fontane avanzando verso valle.
Si riesce ad aprirle correttamente tutte tranne le 2 più lontane.
Al fondo non sfiata.
Si decide di tagliare il tubo all’altezza dell’ultima riduzione, posta alla derivazione della penultima fontana e non arriva l’acqua; vi è pertanto un ostacolo tra la terz’ultima e la penultima fontana.
E’ quasi buio e dobbiamo ancora aprire le fontane di Mbelo.
Concordiamo con il capovillaggio che liberino la tubazione in questo tratto e l’indomani mattina presto torneremo per cercare di disotturare il tubo.
Apriamo senza problemi le fontane di Mbelo.
Domani dobbiamo partire e il lavoro non è ancora finito.
Prepariamo le nostre valige e prepariamo degli attrezzi per domattina: barre di ferro da 6 m, fil di ferro, il filo dell’elettricista.
La giornata è stata un po’ nuvolosa; pompati 65 m3.

1/9/2021 Mercoledì

Alle 6:30 siamo a Mikwati per disotturare.
Inseriamo barre collegate con fili di ferro nel tubo e troviamo l’otturazione a circa 20 m dal taglio. Ci vuole un po’ di tempo e il tappo salta.
Apriamo le ultime 2 fontane.

Salutiamo i bambini di sr Adele

Alle 11:15 partiamo per Kingasani.
A Moluma ci aspetta il pulmino.
Era caricato con delle galline , del manioco e altre cose da mangiare che da Kikwit dovevano pervenire ad una suora di Kingasani; dopo aver insistito svuotano il tutto.

Il pulmino a Moluma; ci accompagna sr Suzanne

Alle 18:30 arriviamo alla missione di Kingasani.
Qui troviamo Franco che, per seguire la Biblioteca e gli studenti, passa ormai molto tempo a Kingasani. L’indomani ci aspetta il tampone

2/9/2021 Giovedì

Alle 8:00 ci rechiamo all’Ospedale del Cinquantenario (dall’Indipendenza) per fare il tampone. Circa 40’ di strada durante i quali sr Claudia con il cellulare ci iscrive per effettuare il tampone. Torniamo verso mezzogiorno.
Vengono a salutarci sr Lea, Sr Ameli e sr Clementine.
Parliamo con Papà Alì per i lavori di montaggio della 2° pompa e del 2° inverter.

4/9/2021 Sabato

Alle 13:40 parte il ns volo per Addis Abeba e poi Fiumicino-Milano a cui arriveremo alle 7:30 del 5/9.

Stato di fatto alla nostra partenza:
– Il pompaggio è garantito da 1 pompa ed 1 inverter;
– Le quantità sono abbondanti ma è necessario avere ridondanza,
– Appena in Italia spediremo una nuova pompa e l’inverter revisionato;
– L’impianto elettrico all’Ospedale, quello alla Missione e quello delle Scuole/Asilo sono attivi e, con giornate serene, sono sufficiente al superamento delle notti;
– Sono ancora disponibili a Tumikia una ventina di pannelli che Abdou aggiungerà all’impianto della Missione e delle Scuole;
– Sono a Tumikia le apparecchiature per il rinnovo dell’impianto elettrico dell’Ospedale che non siam risuciti a realizzare;
– Alla Missione, all’Ospedale, alle Scuole, all’Asilo sono installate lampade fotovoltaiche che si attivano col buio
– A Tumikia ve ne sono altre che Abdou installerà al campo fotovoltaico dell’acquedotto e dove la Missione riterrà più opportuno.